Il blog dell'Accademia

La cattiveria in scena... ci sta!

Vota questo articolo
(1 Vota)

Coccolare o azzannare il pubblico?

Giovedì 19 maggio, al Jazz Club di Biella, ho visto andare in scena una delle comiche più cattive ed efficaci sul palco. La nostra Chiara Avanzo, allieva dell'accademia.

Come spesso si dice, il pubblico si può coccolare, si può blandire, si può rassicurare... Io amo la scelta di Chiara di prenderlo direttamente per la giugulare, e di scuoterlo come potrebbe fare un lupo con la preda. Nello spettacolo Senza Rancore, in fondo gli argomenti erano i soliti (il sesso, il rapporto con gli altri, la maternità, ecc) ma per una volta li ho visti affrontare con l'energia del "scordatevi di stare comodi sulle vostre sedie, stasera vi sbatto in faccia la realtà".

Io per primo in passato ho avuto dubbi sull'uso della volgarità sul palco, e nello spettacolo di Chiara rimani sospeso. Ti chiedi "ma era proprio necessario" per poi risponderti "si, in effetti ci stava".

Un palco tenuto bene per un'ora. Alcune piccole sbavature da sistemare come in ogni spettacolo, ma sicuramente una comica da seguire con attenzione nel prossimo futuro. Andate ai suoi spettacoli. Starete seduti in punta di sedia perché non starete comodi, e sarete pronti ad alzarvi ad ogni minuto. Ma vi assicuro, resterete fino alla fine.

E - in totale autoreferenzialità - una grande apertura del sottoscritto!

Letto 10296 volte
Claudio Zucca

Presidente e direttore didattico dell'Accademia. Insegnante guida del corso di Stand-up e di scrittura comica e creativa.

Sito web: www.accademiadelcomico.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Sei qui: Home HdemiaBlog La cattiveria in scena... ci sta!